Castello

Nel progettare la “villanova”, si era ricavato all’angolo di sud-est un recinto fortificato con torre, entro il quale i Roero fecero erigere nel penultimo decennio del ‘300 un castello (corrispondente all’attuale edificio più elevato), con mura di tre metri di spessore per difesa dalle bombarde (essendo il castello ubicato in pianura), all’epoca entrate in uso da qualche decennio. Un muro d’identico spessore chiudeva il cortiletto e il tutto era circondato da ampi fossati, diventati peschiere nel ‘500, poi colmati.

 

Fino al ‘600 si alternano nel possesso del fortilizio più rami dei Roero, dove la parte più consistente apparteneva al ramo di Monticello e Piea, i cui membri tuttavia non vi abitavano.
Una comproprietà sovente conflittuale, nella quale entrano a partire dal 1512, mediante matrimonio, i Malabaila, che acquisteranno gradualmente quote, completando poco dopo la metà del ‘600 l’acquisizione della signoria e del castello, che alla fine di tale secolo, con modifiche e ampliamenti, assume forma e dimensioni attuali.
All’interno, oltre al salone d’onore e ad alcune sale, sono da segnalare le cantine, che conservano interessanti parti della costruzione duecentesca.

 

Sito ufficiale Roero Turismo

Calendario news

giugno: 2018
L M M G V S D
« mag    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio news